Info

Who we are

Select

 
 

Classicaland: my classical sheet music library!

List... Books Formats

My classical sheet music digital library!

Composers
Instruments
Titles
Publishers

All
New
Rare
Première NEW

A4

A4land

Other...

Log-in
kunstderfuge.com

Last composers List of composers

Bach, J.S.
Beethoven
Brahms
Brandts-Buys
Busoni
Chopin
Couperin
Czerny
Debussy
Faure

Last publishers List of publishers

Augener
Bach Gesellschaft
Belaieff
Besedyv
Breitkopf
Breitkopf & Haertel
Durand & Fils
Enoch
Hamelle
Izdatel stvo Muzyka

 

__

The Unique PDF/ZIP Archive - All the collection in one file!

Organ music!

Why buy sheet music when we offer you the same for free?

Archive of free re-edited choral music

Free MIDI files (the world largest collection!)

__

Useful topics

Use Adobe® to open our files

 

Marco Crestani (1926-2010) è nato nell'Altopiano di Asiago, in comune di Conco, l'11 settembre 1926. Ancora in giovanissima età si trasferisce con la sua famiglia a Marostica. All'età di 9 anni, spinto dalla passione del padre per la musica, inizia i suoi primi studi d'organo.

Viene assunto da subito in qualità di organista titolare della chiesa arcipretale di S. Maria Assunta dove resterà fino al 1959.

Il suo primo insegnante, il M. Bevilacqua di Bassano del Grappa, lo prepara a sostenere il primo esame presso il Conservatorio di musica di Bolzano e, in seguito, lo consiglia di rivolgersi ad altri maestri poiché lui "non ha più nulla da insegnargli". Nel frattempo compie gli studi di ragioneria a Bassano prima e a Vicenza poi.

Nel 1945, al termine della guerra, si iscrive al Conservatorio di musica "Benedetto Marcello" di Venezia, diretto allora da Gianfrancesco Malipiero: vi rimarrà per 11 anni, conseguendo i diplomi di composizione, pianoforte, organo e composizione organistica, musica corale e direzione di coro. Lo guidano insegnanti di fama: Gabriele Bianchi per la composizione; Sandro Dalla Libera, famoso organista e redattore di testi organistici, per l'organo; Sante Zanon, direttore del coro del Teatro "La Fenice", per la musica corale e direzione coro; e il noto pianista Gino Tagliapietra per il pianoforte.

La sua preparazione musicale gli vale l'apprezzamento dei suoi rispettivi insegnanti, testimoniato da alcune loro lettere indirizzate al direttore d'orchestra Yohn Barbirolli il quale, a quel tempo, cercava giovani insegnanti per l'istutuendo Conservatorio di Brisbane in Australia.

L'attività di direttore di coro di Marco Crestani inizia con la fondazione del coro "Monte Grappa" dei CAI Marostica, l'attuale Coro Bassano. Saranno 10 anni di proficuo lavoro e di meritati successi che porteranno il gruppo corale ad un alto grado di preparazione musicale tanto da renderlo famoso in Italia e all'estero. Il coro Monte Grappa si esibirà in diverse città italiane e straniere, cantando alla radio italiana e svizzera, nonché alla televisione, allora ai suoi primi passi. Il buon nome di Marostica valica così i confini territoriali non solo per merito dell'entusiasmo e della seria preparazione del coro stesso ma anche grazie alla manifestazione folkloristica de "La Partita a Scacchi" (v. marosticascacchi.it) di cui il M. Crestani sarà valente collaboratore per le musiche.

Nel 1959 lascia Marostica per approdare in Sardegna, dopo aver vinto il concorso per l'incarico di titolare della Cattedrale di Sassari, posto che occuperà fino al 1970.

In questa città, oltre all'impegno del servizio liturgico, viene chiamato a dirigere la corale polifonia "Luigi Cànepa" con la quale farà diverse tournèe in Europa (Debrecen, Budapest, Berna, Le Locleville, La Chaux de Fonds, Llanghollen); in particolare, nel 1965, a Budapest, il coro si è esibito alla presenza del grande compositore ungherese Zoltan Kodaly che esprimerà un apprezzamento lusinghiero sia per le qualità vocali ed espressive del coro sia l'interesse verso alcuni canti sardi proposti. Con lo stesso coro il M. Crestani collabora con diversi direttori d'orchestra nel campo della lirica in diverse stagioni teatrali in Sardegna.

Come organista si esibisce in varie città italiane ed estere, suonando anche per conto della RAI italiana, per radio Monteceneri (Svizzera) e per la radio austriaca di Vienna. Ha fatto parte, sempre in qualità di organista, del gruppo strumentale "Ottoni di Verona" col quale ha partecipato al festival internazionale di Magadino (Svizzera) e alla commemorazione di Andrea e Giovanni Gabrieli nella Basilica di San Marco a Venezia; ambedue queste manifestazioni sono state trasmesse dalle rispettive reti radiofoniche. Ha in seguito diretto il complesso strumentale veronese "Organa et bucinae" formato da due trombe, due tromboni e organo.

In qualità di compositore si è dedicato quasi esclusivamente alla musica corale. Le sue composizioni (circa 300 lavori di carattere sacro e profano) sono eseguite da svariati complessi corali italiani e stranieri e molte sono incise.

Ha partecipato parallelamente a numerosi concorsi nazionali e internazionali di composizione corale sempre con lusinghieri successi che gli hanno permesso di far conoscere ed apprezzare il suo nome in questo campo. Ha al suo attivo circa una ventina di riconoscimenti ufficiali di premi vinti in vari concorsi (vedi concorsi).

Molte delle sue composizioni sono state inoltre pubblicate dalle più importanti case editrici musicali come la Ricordi, la Suvini-Zerboni, la Zanibon e la Carrara (vedi pubblicazioni). Ha collaborato con La Cartellina anche in qualità di scrittore.

Ha fatto parte di giurie in varie competizioni corali (Arezzo, Gorizia, Trento, Trieste, Vittorio Veneto) ed è stato membro della Commissione artistica dell'USCI di Roma per tutti i cori italiani. Attualmente, fino alla sua scomparsa, faceva parte della Commissione artistica dell'ASAC per tutti i cori del Veneto.

Ha insegnato presso i Conservatori di musica di Sassari, Cagliari e Verona.

Ormai da anni ritirato dall'insegnamento e residente a Marostica ha sempre continuato a scrivere musica e ad incontrare musicisti, studenti e ammiratori di ogni dove. Marco Crestani si è spento il 1 luglio del 2010 in seguito alla malattia che lo costrinse immobile negli ultimi anni della sua vita.

_______________________________________________________________

 

Concorsi vinti:

- Pieve di Cadore (1954/55/56)
- Varese (1956)
- Roma (1968)
- Lecco (1972)
- Bergamo (1976)
- Carrara (1977)
- Loreto (1981)
- Trento (1982/86/88)
- Tours (1983/86)
- Codroipo (1984/86)
- Verona (1985)
- Vaison-la-Romaine (1992)

________________________________________________________________

 

Lista delle case editrici che hanno pubblicato i suoi lavori:

- Ricordi
- Suvini-Zerboni
- Zanibon
- Carrara
- Ares
- Incas
- Eco
- Porfiri & Horváth
- A Cœur Joie
- Crestani (autopubblicazioni)

Diversi pezzi sono pubblicati anche per varie riviste corali fra le quali: Fondazione Guido d'Arezzo, ASAC, La Cartellina (Carrara).

________________________________________________________________

 

Incisioni (principali):

- Coro Monte Grappa, registrazione storica del concerto di Sandrigo, Vicenza - Reg. privata, 1958
- I canti dei nostri alpini, Gruppo Corale "Monte Grappa", dir. Antonio Piotto, contenente un paio di arrangiamenti di canti alpini e il brano E gira che te gira) - EMI / emidisc, 1963
- Momenti di polifonia sacra e profana, con il Coro città di Rovigo (dir. Giorgio Mazzucato) e il Gruppo corale polifonico Isola Vicentina (dir. Pierluigi Comparin) - Ed. privata, 1996

________________________________________________________________

 

Onorificenze ricevute:

- Rigo musicale del Comune di Adria per la ricerca, la diffusione e lo sviluppo del canto corale italiano.
- Premio speciale alla carriera, dell'ASAC (Associazione per lo Sviluppo delle Attività Corali del Veneto), con la motivazione di essere un "grande protagonista della coralità veneta".
- Riconoscimento per i 60 anni di attività del Coro Bassano (ex coro Monte Grappa) sotto l'egida del Comune di Bassano del Grappa e del Comune di Marostica.

________________________________________________________________

 

Bibliografia:

- M° Marco Crestani, marosticense - A cura del Comune di Marostica (1985)

 

Sitografia essenziale:

- Coro CAI Marostica: http://www.caimarostica.it/coro.html
- Casa editrice Ed. Carrara: http://www.edizionicarrara.it/It/Authors/Authors_Detail.aspx?Author=CRESTANI%20Marco
- Porfiri & Horváth Publishers: http://www.ph-publishers.com/autor_info.php?manufacturers_id=24&osCsid=efbd28004e2d6dc33793f6d447f9a3cd

 

CLASSICAland by onclassical.com, © 2007-08